• 2018_pace.jpg
  • 2018_ponti.jpg
  • 2018_sussidiarieta.jpg
  • 2018_trasparenza.jpg
  • poveri_new.jpg
  • rete_nuovo.jpg
  • sogno_nuovo.jpg

Convitto: laboratorio di pace

A Koungheul (Senegal Centro- meridionale) la scuola elementare S. Antonio da Padova, nata in risposta alle richieste degli enti locali e delle famiglie, accoglie circa 200 bambini. Inoltre, ha un impatto positivo sulla vita del paese perché molte persone vi hanno trovato un impiego, come insegnanti e personale scolastico. In questa scuola non c’è differenza tra ricchi e poveri, e vengono accolti studenti sia cristiani che musulmani. Tutti indossano la stessa divisa, non sono permesse neppure le trecce troppo elaborate per non creare discriminazione fra le bambine.

La struttura ospita una grande sala polivalente utile per seminari, conferenze, matrimoni e come luogo di incontro per i giovani. Le famiglie più agiate aiutano le più povere, come nel caso delle feste di compleanno: si condivide il poco o il tanto che si ha, per poter festeggiare ogni bambino. Ma l’edificio scolastico accoglie anche un’altra preziosa realtà; il Convitto femminile, che ospita circa cinquanta bambine e ragazze provenienti dai villaggi più lontani. Il nostro collegio accoglie fino a 63 ragazze, alloggiate in due spaziose camere da letto. Ogni ragazza ha un letto e una mensola. Docce e servizi igienici sono collettivi, la sala comune è dotata di una illuminazione solare. Aiutarsi a vicenda, condividere un’esperienza umana unica, questo è ciò che sperimentano ogni giorno le bambine e ragazze accolte nel Convitto.

Il gruppo educativo di Insegnanti e assistenti sono accanto a ciascuna di loro nel percorso di studio e nello svolgimento delle attività quotidiane, aiutandole a crescere nell’autonomia e nella consapevolezza delle proprie capacità. Il nostro primo obiettivo è ovviamente quello di strutturare l’orario in modo da poter offrire la possibilità di dedicarsi allo studio con la necessaria traquillità. Ma il convitto è un luogo di vita reale; per questo, accanto allo studio si condividono le pulizie, la cucina, il gioco. Tutto ciò è stato realizzato anche con i contributi del Progetto Adozioni e Sostegno a Distanza. Grazie dal profondo del cuore, per il vostro interesse! Queste ragazze costruiscono già da ora la società del futuro!

Sr. Anne Claire Kabore, sfp

© 2018 Francescane con i Poveri Onlus Aiuta la nostra ONLUS con il 5x1000: c.f. 97330470580